Avvisi

9 Dicembre 2013

IMU – Saldo 2013

  Chi deve pagare

Presupposto dell’imposta è il possesso di fabbricati, di aree fabbricabili e di terreni agricoli, siti nel territorio dello Stato, a qualsiasi uso destinati, ivi compresi quelli strumentali o alla cui produzione o scambio è diretta l’attività dell’impresa ed ivi compresa l’abitazione principale e le pertinenze della stessa. L’imposta interessa i PROPRIETARI di immobili, ovvero il titolare di altro diritto reale di godimento quale USUFRUTTO, USO, ABITAZIONE, ENFITEUSI, SUPERFICIE.

 
  Aliquote e detrazioni stabilite dal Comune con Delibera Consiliare n. 35 del 09.11.2013

Descrizione Aliquota
totale
Quota
Comune
Quota
Stato
Detrazione per
Abitazione
Principale
Detrazione per ogni figlio con età
non superiore a 26 anni
(limite massimo 400 euro)
Aliquota base.
(tutte le altre tipologie di immobili)
0,90% 0,90% 0    
Aliquota per abitazione principale e relative pertinenze 0,60% 0,60% 0 200,00 50,00
Altri immobili classificati nel gruppo catastale D 0,90% 0,14% 0,76%    
Aliquota per fabbricati rurali ad uso strumentale Sono esenti i fabbricati rurali ad uso strumentale di cui all’art. 9 comma 3bis del D.L. 557/1993, ubicati nei Comuni classificati montani o parzialmente montani di cui all’elenco dei comuni  predisposto dall’Istat. (tra cui il Comune di Gallicano nel Lazio)

 
  Quanto si deve pagare

Per i fabbricati iscritti in catasto, il valore è costituito dal valore ottenuto applicando all’ammontare delle rendite risultanti in catasto, rivalutate del 5% (art. 3, comma 48 della Legge 23.12.1996, n. 662), i seguenti moltiplicatori:

Moltiplicatore Tipo immobile
160 Fabbricati classificati nel gruppo catastale A e nelle categorie catastali C/2, C/6 e C/7, con esclusione della categoria catastale A/10
80 Fabbricati classificati nella categoria catastale A/10
140 Fabbricati classificati nel gruppo catastale B e nelle categorie catastali C/3, C/4 e C/5
55 Fabbricati classificati nella categoria catastale C/1
65 Fabbricati classificati nel gruppo catastale D
80 Fabbricati classificati nella categoria catastale D/5

AREE FABBRICABILI: Per le aree fabbricabili la base imponibile è costituita dal valore commerciale al 1° gennaio 2013, avendo riguardo alla zona territoriale di ubicazione, all’indice di fabbricabilità, alla destinazione d’uso consentita, agli oneri per eventuali lavori di adattamento del terreno necessari per la costruzione, ai prezzi medi rilevati sul mercato dalla vendita di aree aventi analoghe caratteristiche.

 
  Come si paga

Il versamento dovuto a saldo si dovrà versare dal 1° al 16 dicembre.
I versamenti con F24 devono essere effettuati in modo disgiunto, per la parte di competenza dello Stato e per la parte di competenza del Comune, secondo i codici sotto indicati nella tabella.
Si rammenta infine che gli importi devono essere arrotondati all’euro per difetto se la frazione è inferiore a 49 centesimi, ovvero per eccesso se superiore a detto importo.

Elenco Codici  F24:

Descrizione immobile Codice Comune Codice Tributo – Comune Codice Tributo – Stato
Abitazione principale e pertinenze D875 3912  
Fabbricati rurali ad uso strumentale D875 3913  
Terreni D875 3914  
Aree fabbricabili D875 3916  
Fabbricati di categoria catastale “D” D875 3930 3925
Altri fabbricati D875 3918  

 
  Specifica riguardante la seconda rata per l’abitazione principale (D.L. 30.11.2013, n. 133)

Il Decreto Legge n. 133/2013 (salvo eventuale modifica in sede di conversione in legge, che sarà tempestivamente comunicato stesso mezzo), stabilisce: per il calcolo della seconda rata dell’IMU per l’abitazione principale non è dovuta la quota risultante dall’applicazione dell’aliquota base (0,4%), l’eccedenza stabilita dal Comune è dovuta nella misura del 40% e dovrà essere versata entro il 16 gennaio 2014.

Di seguito si riporta un esempio di calcolo dell’imposta per una abitazione principale con rendita pari a € 600,00:

  Redita di esempio Rendita
rivalutata
del 5%
Moltiplicatore Valore immobile Aliquota Imposta calcolata Detrazione Dovuto
Aliquota stabilita dal Comune 600,00 630,00 160 100.800,00 0,60% 604,80 200,00 404,80
Aliquota base 600,00 600,00 160 100.800,00 0,40% 604,80 200,00 203,20
 Differenza  201,60
Dovuto 40% (arrotondato)  81,00

 
  Sistema di calcolo del saldo IMU

  Servizio di assistenza ai Contribuenti
 

 

Allegati

This message is only visible to admins.
Problem displaying Facebook posts.
Click to show error
Error: Server configuration issue

Ultimi articoli

Avvisi 30 Giugno 2022

AVVISO ACCONTO  TARI 2022

Si  comunica che è in corso il recapito  dell’ACCONTO TARI 2022, in misura pari al 65% delle tariffe approvate per l’anno 2021.

News 30 Giugno 2022

DIVIETO DI UTILIZZO DELLE RISORSE IDRICHE PER SCOPI DIVERSI DA QUELLO POTABILE

IL SINDACOVISTA la richiesta di emissione di specifica ordinanza pervenuta da Acea Acqua – Acea ATO 2 SpA acquisita al prot.

Avvisi 28 Giugno 2022

Centro estivo 2022: aperte le iscrizioni

Riparte il centro estivo di Gallicano nel lazio ”Il Mondo Fantastico ” che si svolgerà dal 5 al 29 LUGLIO.

torna all'inizio del contenuto